Mario Lasalandra - “Solo”

Le foto dei Maestri
Rispondi
Avatar utente
Carlo Riggi
Messaggi: 2148
Iscritto il: mar gen 16, 2018 12:27 pm
Località: Milazzo
Contatta:

Mario Lasalandra - “Solo”

Messaggio da Carlo Riggi » lun mar 04, 2019 2:56 pm

2810
Mario Lasalandra - “Solo” 1972

Mario Lasalandra è uno dei fotografi italiani più originali e innovativi. La sua fotografia pesca nei territori del sogno e della fiaba per ricreare una propria personalissima mitologia, fatta di uomini, animali e ombre animate.
Guardando le sue immagini penso ogni volta, immancabilmente, ai chiaroscuri di Mario Giacomelli, o alle pellicole di Ingmar Bergman, Federico Fellini, Wim Wenders, a riprova dell'appartenenza attiva ad un milieu culturale che ha fatto della fantasia e dell'introspezione impietosa la propria cifra visionaria.
La foto che ho scelto, del 1972, si intitola “Solo”. L'essenzialità del titolo riverbera negli elementi della scena e amplifica esponenzialmente la potenzialità narrativa di questa immagine.
Il protagonista vive la sua solitudine all'interno di una quotidianità consolidata, fatta di apparente frugalità contadina, scandita dal dialogo serrato e muto con la televisione, l'”animale mitologico” coprotagonista di questa foto.
L'uomo sembra raccolto in preghiera, in ascolto profondo e riverente del Moloch che vive alle sue spalle, e nella sua espressione severa, scarna, ormai inesigente possiamo identficarci, noi uomini del nostro tempo, ritrovandovi la nostra stessa assoluta rassegnazione alle pretese del tempo, che divora i giorni, la vita e le speranze, lasciandoci soltanto una flebile parvenza di mondo reale. Una promessa di luce che ci adesca attraverso la finestra catodica, con la quale proviamo a temperare questa nostra ineluttabile condizione di inermità. Un'illusione virtuale, alla quale ci aggrappiamo senza più crederci davvero.
Il bianconero implacabile, la luce "caravaggesca", la rigorosa costruzione geometrica e la sapiente prospettiva grandangolare ci risucchiano dentro l'immagine, inchiodandoci senza scampo allo sguardo introflesso dell'uomo. Concentrato, assorto, in devota attesa del nulla.
Ciao
Carlo

Avatar utente
MarcoBiancardi
Messaggi: 1869
Iscritto il: mar gen 16, 2018 10:37 am
Località: Milano
Contatta:

Re: Mario Lasalandra - “Solo”

Messaggio da MarcoBiancardi » lun mar 04, 2019 8:24 pm

Grazie, Carlo per la tua segnalazione.
Trovo l'immagine proposta molto coinvolgente ed efficace dal punto di vista emotivo.
Mi domando se si tratti di una foto con una regìa, una foto studiata a tavolino prima e costruita per esprimere l' idea, una foto "recitata" quindi, oppure una scena reale, che il fotografo ha saputo cogliere nell'intuizione di un momento nel quale ha compreso il significato universale che la scena che gli si è presentta davanti conteva.
Magnifico quel tavolo in primo piano, le assi di legno luminosissime come uno specchio nel quale però è impossibile specchiarsi.

Avatar utente
Maucas
Messaggi: 322
Iscritto il: lun feb 12, 2018 1:49 am

Re: Mario Lasalandra - “Solo”

Messaggio da Maucas » lun mar 04, 2019 9:09 pm

Questa fotografia e' bellissima. Un pugno allo stomaco. Forte e diretto.
Approfondirò certamente questo autore. Grazie.
Maurizio Cassese

Avatar utente
Andrea Podesta'
Messaggi: 407
Iscritto il: mar feb 06, 2018 10:43 am

Re: Mario Lasalandra - “Solo”

Messaggio da Andrea Podesta' » mar mar 05, 2019 8:13 am

... La Salandra è stato per me particolarmente stimolante negli anni giovanili e per me uno dei preferiti , sia per la tecnica ed il suo invidiabile bianco e nero, sia per la sua capacità di Regista nel costruire ritratti ambientati.
Indimenticabile la serie realizzata nella cava.

Rispondi