I gatti di Carlo

Opinioni e idee sulla fotografia
Rispondi
GiuseppePapale
Messaggi: 424
Iscritto il: mer feb 21, 2018 9:06 pm
Località: Agrate Brianza (MB)

I gatti di Carlo

Messaggio da GiuseppePapale » gio ago 23, 2018 11:35 am

Il titolo, simpaticamente provocatorio, nasce dalla curiosità di chiedere al Carlo (psicoanalista) oltre che fotografo, se è stata studiato/noto un atteggiamento psicologico degli umani, che divide gli stessi, tra gli amanti dei gatti; i loro contrari; e gli indifferenti.
In definitiva, quale profilo psicologico distingue i tre insiemi! :mrgreen:
Cordialmente
Giuseppe

Avatar utente
Carlo Riggi
Messaggi: 1589
Iscritto il: mar gen 16, 2018 12:27 pm
Località: Milazzo
Contatta:

Re: I gatti di Carlo

Messaggio da Carlo Riggi » gio ago 23, 2018 12:19 pm

Caro Giuseppe, se esiste (ed esisterà, viene studiato tutto) io non lo conosco.
Personalmente, io non detesto cani e gatti, sono insofferente alle foto di questi animali. Insieme alle foto di moto. Non li "amo" neppure, per la verità, ma li rispetto, come provo a fare per ogni essere vivente, e ho a cuore che vivano le loro vite senza inutili sofferenze..
Non ho un motivo preciso per non amare quel genere di foto, e quindi non so spiegarti il perché, ma alla mia età mi sono fatto convinto che sia cosa buona mantenere qualche zona anomala, un'antipatia ingiustificata, un'idiosincrasia, una cosa che ti faccia dire "sono ingiusto, ma pazienza". Nelle piccole cose, però, così da mantenere una qualche "purezza" (tra virgolette) nelle cose importanti.
Vedo moltissima gente accanirsi in queste settimane sui barconi e sui migranti e avere poi sui propri profili foto strappalacrime del proprio gattino o cagnolino. Neanche questa è una regola, però, per carità! E scusate l'OT.
Ciao
Carlo

GiuseppePapale
Messaggi: 424
Iscritto il: mer feb 21, 2018 9:06 pm
Località: Agrate Brianza (MB)

Re: I gatti di Carlo

Messaggio da GiuseppePapale » gio ago 23, 2018 12:35 pm

Carissimo Carlo, ti ringrazio per la risposta.
Spero sia stato chiaro il mio desiderio di sapere la linea di pensiero scientifico, e non nello specifico, del tuo diretto approccio, che essendo tuo personale, ovviamente rispetto.
Aggiungo che anche per me le foto dei propri gatti o cani, esposti nel proprio profilo di qualsiasi 'social', mi infastidiscono alla stregua delle foto dei propri cari, portate nel proprio portafoglio, o esposte nel cruscotto delle auto, atteggiamento, che comunque ovviamente rispetto.
Ciao
Cordialmente
Giuseppe

Rispondi