... con le vene celesti dei polsi ...

Gli autori propongono le proprie immagini, come opere singole, progetti e lavori, per ricevere commenti, critiche, consigli e opinioni
Rispondi
Avatar utente
g.renieri
Messaggi: 159
Iscritto il: ven feb 16, 2018 5:34 pm

... con le vene celesti dei polsi ...

Messaggio da g.renieri » dom feb 10, 2019 2:47 pm

2661
Ciao,
Giacomo

Avatar utente
MarcoBiancardi
Messaggi: 1624
Iscritto il: mar gen 16, 2018 10:37 am
Località: Milano
Contatta:

Re: ... con le vene celesti dei polsi ...

Messaggio da MarcoBiancardi » dom feb 10, 2019 4:07 pm

soggetto musicale e citazione dei versi di De Andrè non possono che farmi piacere; l'immagine, pur se piena di spontaneità, pecca però un po' tecnicamente e nello sfondo un po' confuso e distraente.

Avatar utente
Carlo Riggi
Messaggi: 1848
Iscritto il: mar gen 16, 2018 12:27 pm
Località: Milazzo
Contatta:

Re: ... con le vene celesti dei polsi ...

Messaggio da Carlo Riggi » lun feb 11, 2019 3:47 pm

Se la nitidezza dei soggetti fosse stata più precisa, lo confusione dello sfondo avrebbe nociuto meno. La foto è bella e interessante anche così, tuttavia.
Ciao
Carlo

Avatar utente
fabrizios53
Messaggi: 85
Iscritto il: dom gen 27, 2019 1:58 pm
Località: Macerata
Contatta:

Re: ... con le vene celesti dei polsi ...

Messaggio da fabrizios53 » mar feb 12, 2019 4:10 pm

Concordo parzialmente con Carlo e Marco: bella spontaneità che andava evidenziata con maggior nitidezza sul primo piano della ragazza con la fisarmonica, vero centro d'interesse della foto. Nonostante questo difetto la foto è bella e ci sta anche lo sfondo che contestualizza la scena. La messa a fuoco sembra esser caduta sulla mano dell'uomo che si appoggia al corrimano: puoi dirci che tempo e diaframma hai usato?
Ciao, Fabrizio

Avatar utente
g.renieri
Messaggi: 159
Iscritto il: ven feb 16, 2018 5:34 pm

Re: ... con le vene celesti dei polsi ...

Messaggio da g.renieri » mar feb 12, 2019 6:48 pm

Vi ringrazio per i commenti. La foto è presa "al volo" nell'affollata metropolitana romana di sabato mattina (manifestazione CGIL-CISL-UIL). I tre ragazzi si sono intrufolati tra la gente ad una delle fermate, improvvisando la loro "performance". Ho fatto appena in tempo a inquadrare e scattare con il 35 mm regolato sull'iperfocale, (diaframma 8; 1/60 sec.; 10000 ISO). L'imperfezione tecnica è evidente ma, secondo il mio modesto punto di vista, in questo tipo di immagine non disturba più di tanto. L'importante era portare a casa la foto. Ho fatto un leggero ritaglio dell'inquadratura in pp per eliminare il più possibile elementi di disturbo. Nonostante ciò, lo sfondo rimane per forza confusionario; il contesto, d'altronde era quello ...
Ciao,
Giacomo

Avatar utente
MarcoBiancardi
Messaggi: 1624
Iscritto il: mar gen 16, 2018 10:37 am
Località: Milano
Contatta:

Re: ... con le vene celesti dei polsi ...

Messaggio da MarcoBiancardi » mar feb 12, 2019 8:31 pm

g.renieri ha scritto:
mar feb 12, 2019 6:48 pm
... Ho fatto appena in tempo a inquadrare e scattare con il 35 mm regolato sull'iperfocale, (diaframma 8; 1/60 sec.; 10000 ISO)...
Iperfocale? E perche mai? Penso sia stato un lapsus di scrittura, con l'iperfocale ottieni la sensazione di nitidezza estesa fino all'infinito, che in una foto del genere non ti serviva di certo, occorreva se mai mettere a fuoco il 35 mm a 70 cm o al massimo a un metro, oppure utilizzare il fuoco a zona leggendo sulla scala della profondità di campo un'estenzione di questa attorno al metro - metro e mezzo.

Avatar utente
Maucas
Messaggi: 256
Iscritto il: lun feb 12, 2018 1:49 am

Re: ... con le vene celesti dei polsi ...

Messaggio da Maucas » mar feb 12, 2019 9:52 pm

A me piace molto comunque. La ragazza è deliziosa e l'espressione genuina del ragazzino e' bellissima.
Maurizio Cassese

Avatar utente
g.renieri
Messaggi: 159
Iscritto il: ven feb 16, 2018 5:34 pm

Re: ... con le vene celesti dei polsi ...

Messaggio da g.renieri » mer feb 13, 2019 7:09 am

MarcoBiancardi ha scritto:
mar feb 12, 2019 8:31 pm
g.renieri ha scritto:
mar feb 12, 2019 6:48 pm
... Ho fatto appena in tempo a inquadrare e scattare con il 35 mm regolato sull'iperfocale, (diaframma 8; 1/60 sec.; 10000 ISO)...
Iperfocale? E perche mai? Penso sia stato un lapsus di scrittura, con l'iperfocale ottieni la sensazione di nitidezza estesa fino all'infinito, che in una foto del genere non ti serviva di certo, occorreva se mai mettere a fuoco il 35 mm a 70 cm o al massimo a un metro, oppure utilizzare il fuoco a zona leggendo sulla scala della profondità di campo un'estenzione di questa attorno al metro - metro e mezzo.
... non è un lapsus, Marco, ti sto raccontando la causa dell' inconveniente. Se ce ne fosse stato il tempo era fa fare quello che hai detto, o mettere semplicemente a fuoco i soggetti
Ciao,
Giacomo

Avatar utente
MarcoBiancardi
Messaggi: 1624
Iscritto il: mar gen 16, 2018 10:37 am
Località: Milano
Contatta:

Re: ... con le vene celesti dei polsi ...

Messaggio da MarcoBiancardi » mer feb 13, 2019 8:44 am

grazie Giacomo, allora il lapsus è stato di impostazione della messa a fuoco per la comprensibile fretta di scattare davanti a una scena "imperdibile".

Rispondi